Cograf Etichette. Con REM nasce un nuovo progetto

Cograf Etichette. Con REM nasce un nuovo progetto

Cograf confida in REM per l’avvio di un nuovo progetto di stampa e nobilitazione, che avvicina l’azienda torinese alle esigenze delle tirature medie e medio-basse per etichette autoadesive di elevata qualità.

 

Siamo in Labelexpo, allo stand Weigang dove una delle due macchine esposte è una WL-340 REM Edition, cinque colori offset con gruppi di nobilitazione.
Ma non facciamo in tempo a osservarne la configurazione che incontriamo una vecchia conoscenza. È Roberto Cotterchio, titolare di Cograf di Mappano (Torino) sede attuale su 2000 mq, tre macchine flexo e 25 dipendenti per 5 milioni di fatturato. E infatti la macchina che stiamo osservando è sua: l’ha acquistata da REM srl,  distributore esclusivo in Italia delle macchine da stampa Weigang, oltre che di Prati Company per i tavoli di controllo, e di Screen per le macchine digitali inkjet.

Terminata la fiera la macchina andrà in Cograf dove i tecnici REM la installeranno per essere produttiva entro metà ottobre.

A misura di mercato

Roberto Cotterchio, che è anche Presidente di Unigec, che fa capo alla Associazione Piccole e Medie Imprese Grafiche di Torino,  ci racconta le motivazioni che lo hanno spinto a questo nuovo investimento.

«Siamo un’azienda familiare fondata nel 1982 da Pierino e Cesare Cotterchio. Da allora l’azienda ha fatto molti progressi, perché si è sempre creduto che per crescere occorre abbinare le scelte di una tecnologia aggiornata, a una stretta collaborazione con i clienti per soddisfare le loro esigenze, e soprattutto rimettersi sempre in discussione.»

I settori serviti da Cograf sono quelli delle etichette di pregio per i mercati alimentare, degli alcolici, oltre che del vino, una prerogativa questa degli etichettifici piemontesi. Clienti prevalentemente regionali che esportano e richiedono quindi etichette di alta qualità.
Naturalmente si usano, oggi, diverse tecniche di stampa anche se la base è la offset, con l’aggiunta di serigrafia tattile, rilievo e lamina a caldo e a freddo per la nobilitazione.
Con un continuo aggiornamento negli investimenti, che comprendono anche il reparto service di prestampa, a oggi il reparto stampa utilizza tre linee a tecnica mista – flexo, serigrafia, lamina a cado – della Nilpeter.
Per la finitura e il confezionamento sono presenti, fra gli altri, due tavoli di controllo Prati, con sistema di controllo qualità al 100%.

 

Fiducia in REM

Roberto Cotterchio con Ettore Maretti: una fiducia consolidata di Cograf per REM

 

Ma quali sono le motivazioni per la scelta di quest’ultima macchina, che qui in fiera sta attirando l’attenzione di moltissimi visitatori?

«Finora abbiamo sempre avuto commesse che, oltre alla qualità, richiedevano una elevata produttività. Ultimamente abbiamo la necessità di soddisfare le richieste di tirature medie e medio-basse con l’aggiunta di poter stampare su carte vergate e con maggiori nobilitazioni, per dar modo anche alle cantine di poter avere forniture adatte alle loro esigenze soprattutto per le forniture di élite
Questo spiega allora il passaggio da macchine che all’alta qualità abbinano una elevata produttività, a una nuova macchina altrettanto valida per l’alta qualità di stampa, sia pur con velocità di poco inferiori.

La scelta di REM quale fornitore di questa nuova macchina Weigang non è casuale.
«Conosco da anni Ettore Maretti – il titolare di REM – come fornitore delle macchine Prati. Oltre all’amicizia, c’è soprattutto alla base una grande fiducia in Ettore e nel suo staff tecnico. Persone competenti e preparate. Prerogative indispensabili in quanto questo nuovo investimento fa parte di un progetto, che stiamo avviando. Una nuova era per Cograf. Ed è per questo che la nuova semirotativa opererà in un reparto indipendente, per il quale abbiamo installato anche un nuovo CtP Kodak

 

La configurazione

La nuova semirotativa offset UV Weigang WL-340 REM EDITION destinata a Cograf

 

La nuova Weigang WL-340 REM EDITION è una offset UV semirotativa a umido in banda 340 mm, totalmente governata dalla tecnologia Bosch Rexroth, configurata con 5 colori offset e uno flexo, dotata di moduli di ultima generazione per:
— oro a caldo semirotativo con sistema di riscaldamento a induzione elettromagnetica a tre zone differenziate;
— la serigrafia piano cilindrica;
— il rilievo in piano con stazione oro a caldo integrata;
— la fustellatura, che la rende ideale per la produzione, in un unico passaggio, di etichette altamente nobilitate.

La versione presentata in fiera è stata arricchita con un sistema di ispezione 100 % realizzato da DeCoSystem, azienda fiorentina specializzata in sistemi di ispezione e controllo stampa (è fornitrice tra l’altro anche di alcuni sistemi di controllo per i tavoli Prati) che dal 2000 ha un proprio reparto di ricerca e sviluppo e produzione con 22 ingegneri su 35 dipendenti.
Sul gruppo oro a caldo semirotativo sono stati impiegati impianti in magnesio, mentre sul gruppo di embossing e oro a caldo in piano, sono state utilizzate matrici in ottone che ha messo a disposizione per l’occasione Antonio Martinelli, titolare di Cliché Service, azienda di Carpi (MO).
I telai serigrafici e le vernici Sun Chemical impiegati nel gruppo serigrafico, sono stati messi a disposizione da Serinova, azienda di Buccinasco (MI).

Articolo scritto e redatto da